Sperimentazione Brocca scientifico-tecnologica

Questa sperimentazione era uno dei diciassette corsi liceali previsti dal progetto Brocca. Questo corso era caratterizzato dall'assenza del latino, dall'aggiunta dell'informatica, di tecnologia e disegno e dal notevole numero di ore destinate al laboratorio.

Viene sostituito dalla riforma Gelmini con liceo scientifico Opzione" scienze applicate", nulla a che vedere con Liceo Scientifico Tecnologico (ad avviso di chi ha avuto la fortuna di insegnarvi per quel ventennio sicuramente il miglior corso scientifico che la scuola italiana abbia mai avuto), A COMINCIARE DALLA RIDUZIONE DELLE ORE DI LABORATORIO nelle materie scientifiche (es. fisica: ridotto a zero ore; chimica inglobata in una unica materia insieme a scienze, ridotto a zero, e così per tutte le altre discipline scientifiche), nel defunto LST nei cinque anni di corso le ore di laboratorio nelle varie discipline erano 1450.

Che cosa era L'indirizzo Liceo Scientifico Tecnologico (Sperimentazione Brocca)

(dal progetto Ministeriale Brocca)

Aveva una media di 34 ore settimanali, non si studiava il Latino, ma inseriva nel proprio piano di studi:

  1. Tecnologia;
  2. Biologia e Laboratorio;
  3. Chimica e Laboratorio;
  4. Matematica e Laboratorio;
  5.  Fisica e Laboratorio;
  6. Informatica e Laboratorio;
  7. Laboratorio di Fisica/Chimica nel biennio (5 ore in prima e 5 ore in seconda).

Le ore settimanali sono sì 34, ma mediamente 9 ore sono riservate ai laboratori dove il docente di teoria è affiancato da un docente di laboratorio. (ore di laboratorio nel quinquennio circa 1450). Questo indirizzo era caratterizzato dall’integrazione tra scienza e tecnologia.

Il Ministero aveva collocato il Liceo Scientifico Tecnologico presso alcuni ITIS in quanto questi avevano la disponibilità di determinati laboratori (requisiti) necessari per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal progetto Brocca, propulsore dei nuovi programmi.

Il Diploma

Pur se fisicamente collocato all'interno di un I.T.I.S., il Liceo Scientifico Tecnologico non rilasciava un diploma tecnico ma bensì un diploma di maturità scientifica ad indirizzo scientifico-tecnologico.

Cosa offriva il Liceo Scientifico Tecnologico?

Offriva agli studenti un diploma liceale a carattere tecnologico-scientifico senza latino ma che garantiva:

  1. una ricca formazione umanistica con Letteratura italiana, Storia, Filosofia, Inglese;
  2. una preparazione scientifica completa con Matematica, Informatica, Biologia, Fisica, Chimica, Scienze della terra, Tecnologia e Disegno;
  3. una ricca attività sperimentale con i laboratori. 

E dopo il Liceo Scientifico Tecnologico?

Era possibile:

  1. iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria, in particolare scientifica, per il conseguimento di lauree brevi (triennali) e specialistiche (quinquennali): architettura, biologia, chimica, farmacia, fisica, geologia, informatica, ingegneria, matematica, medicina ecc…
  2. Per chi non proseguiva con gli studi universitari l'accesso all’attività produttiva era  facilitato con i corsi professionali para-universitari o post-diploma: corsi IFTS e corsi FSE.

 PECCATO!!!

Un'altro corso corso sacrificato, per questione di costi ?

 Poi ci si lamenta della scarsa preparazione scientifica dei nostri ragazzi nell'ambito europeo.